Perché scegliere la bioprotezione come alternativa alla disinfestazione chimica

Ritardi lo scandalo delle uova contaminate dal Fipronil durante la disinfestazione chimica? Per eliminare un’intestazione da acari rossi in alcuni allevamenti intensivi di galline, è stato utilizzato il Fipronil, agente chimico nocivo e pericoloso per l’uomo quando supera determinati quantitativi (0,05 mg per kg), come in questo caso. Nelle uova olandesi contaminate è stato rilevato un tasso dí Fipronil pari a 0,72 mg per kg, un grave rischio per la salute. Con la bioprotezione, ciò non sarebbe accaduto. 

Acari rossi in alcuni allevamenti intensivi di galline, è stato utilizzato il Fipronil, agente chimico nocivo e pericoloso per l’uomo quando supera determinati quantitativi (0,05 mg per kg), come in questo caso. Nelle uova olandesi contaminate è stato rilevato un tasso dí Fipronil pari a 0,72 mg per kg, un grave rischio per la salute. Con la bioprotezione, ciò non sarebbe accaduto. 

GRAZIE ALLA PRESSIONE DEI CONSUMATORI, ALL’ATTENZIONE MEDIATICA E ALLA NORMATIVA SEMPRE PIÙ COMPLETA, SIAMO ARRIVATI A UN LIVELLO OTTIMALE DI DISINFESTAZIONE SICURA DEI LOCALI CON LA BIOPROTEZIONE.

Con le innovazioni tecnologiche in campo biologico, si possono effettuare trattamenti mirati, rapidi, che non necessitanti di bonifiche successive e sono rispettosi dell’intero ecosistema. Quelli a base di azoto liquido idisinfestazione criogenicai e aeraterrni ad esempio, sona efficaci nel gira dì 48 ore e soprattutto, sona completamente innocui per l’uomo e l’ambiente.

COSTI E VANTAGGI DELLA BIOPROTEZIONE RISPETTO ALLA DISINFESTAZIONE CHIMICA

Azzerare il rischia chimico è un’operazione basso costo per le aziende, ma che porta vantaggi enormi sia per i dipendenti, sia per i prodotti trattati negli stabili menti, sia per i clienti, maggiormente sicuri. Sarebbe un vantaggio concreto anche per l’azienda, che giocando d’anticipo sui media e dichiarando all’esterno la propria svolta biologica non pub far altro che incrementare la fiducia dei consumatori nei suoi confronti.
L’attenzione sulle aziende private oggi è molto elevata e 1 media prestano grande attenzione a fornitori, partner e associazioni di cui si circondano le imprese. Il caso Amadori del 2016 è un esempio di come la reputazione di un marchio popolare passa essere messa a dura prova qualora non vengano rispettati gli standard che il consumatore si aspetta ed esige. Basti pensare che nella gestione della crisi, l’attacca al brand viene ca ns i derato allo stesso livello di pericolosità della crisi di liquidità a della perdita dí clienti. Che ne sono conseguenze.

I RISCHI DELLA DISINFESTAZIONE CHIMICA, SE PUBBLICATI, POSSONO METTERE IN DIFFICOLTÀ MOLTE AZIENDE. VISTO CHE NON È L’UNICA STRADA, PERCHÉ CONTINUARE A PERCORRERLA SE L’ALTERNATIVA È MIGLIORE?

Noi ti consigliamo la b le protezione, siamo sicuri che la farebbero anche i tuoi dipendenti. i tuoi clienti e l’ambiente.
Per scoprire la Bioprotezione contattaci o chiama il numero 0882 603614.

Apri la Chat
Scrivici se hai bisogno di un consulto!
Ciao, scrivici per preventivi o informazioni!
Powered by